We'll speak english soon!


Stiamo giá parlando in italiano!


Controlla il tuo carrello




Music for Two

MUSIC FOR TWO
Music for 2 violins by Leclair & Martynov
MUSIC FOR TWO 2
Music for 2 violins by Leclair & Martynov

MUSIC FOR TWO è un progetto discografico innovativo, costituito da vari album, di cui due già realizzati, che unisce musica barocca, classica, romantica e contemporanea. Un progetto che si esprime attraverso opere virtuosistiche per due violini. La musica per due violini senza accompagnamento entra un pò come uno scherzo, e in modo completamente nuovo nel repertorio dei violinisti Anton Martynov e Kremena Nikolova. Fin dall'inizio, il progetto è stato recepito in modo estremente entusiasta dal pubblico e da illustri musicisti . Dopo le prime esibizioni nell'ambito del prestigioso festival "Le Printemps du Violon" a Parigi nel marzo 2016 troppo spesso appaiono nelle recensioni passi come "...per forza dovete registrare questo"," ... non ho mai assistito a una tale simbiosi tra due esecutori "" ... "si tratta di due parti perfettamente abbinate " , rimarcando il fatto che l'interpretazione di entrambi i musicisti possiede una speciale forza sconosciuta, che incanta in modo squisitamente unico.

Un fatto curioso è che le nuove composizioni in ogni disco sono sotto forma di Suite con diversi movimenti, dal carattere di danza e la finitura di ciascuna è una insolita sorpresa musicale ispirata alla musica tradizionale di più paesi. Nel primo volume è la Svizzera con il "Bärner Tanz", mentre nel secondo è il turno della Bulgaria e la virtuosa "Barocianiza".

MUSIC FOR TWO, viene regolarmente trasmesso nei programmi delle radio europee (France Musique, Radio Clasique, Venice Classic Radio, Rete Top ecc.) Le registrazioni vengono realizzate a Vicenza, in uno degli studi più rinomati: il Basement Studio con l'ausilio dell'impareggiabile Federico Pelle. Nella versione da concerto, il programma è stato eseguito con grande successo in Italia, Francia, Bulgaria, Slovenia nell'ambito di importanti festival.

Sul nostro progetto...

"..è semplicemente bellissimo, tremendo!!!"
Ivry Gitlis | violinista (Israele)

"La vitalità del suono e la perfetta sintonia degli intenti sono le peculiarità fondamentali di Anton Martynov e Kremena Nikolova. Due violini, un unico respiro: due personalità diverse che si intrecciano nei contrappunti audaci del virtuosismo barocco rendendo il pensiero musicale di ciascun brano coerente e spontaneo, di quella spontaneità che è dono per pochi e conquista arditissima dei grandi musicisti…”
Sebastiano Crocetta | musicista (Italia)

"In questo raro repertorio per due violini, Anton Martynov e Kremena Nikolova compiono un puro miracolo: riescono a catturare perfettamente lo spirito della musica, dissimulando alle orecchie del ascoltatore le prodigiose difficoltà che hanno così brillantemente superato insieme. Quale miglior tributo avrebbe potuto essere pagato alla memoria di Jean-Marie Leclair?"
Yves Kerbiriou | Critico musicale (Francia)

"Anton e Kremena - un duo in perfetta sintonia con una energia esplosiva!"
Giorgio Fava | violinista (Italia)

"Quanta bellezza in MUSIC FOR TWO! Lo ascolto tutto il tempo in macchina e lo adoro! Sono meravigliose musica ed esecuzione. È speciale ed ogni volta sento qualcosa di nuovo."
Lyda Chen Argerich | violista (Svizzera)

"Quando ascolto MUSIC FOR TWO, sento una ricchezza di passione nel suono e mi rendo conto delle dimensioni della musica di Leclair che non sapevo. La sensazione di giocare a volte in un gioco a nascondino e cercare, in altri casi una caccia, e poi un lirismo di pace profonda che ti lascia senza fiato, lo rendono uno delle registrazioni più emozionanti che conosco.”
Morten Fuglestad | professore di studi religiosi (Norvegia)

"È tempo che l'uomo torni a pensare al suo futuro ripensando al passato e lentamente l'arte ci aiuti di nuovo attraverso la bellezza ad una sorta di ri-umanesimo. Nella musica di Anton e Kremena c'è questo, usciti dal torpore umano ci conducono a nuova linfa, nuova energia non scevri di gentile melanconia.”
Riccardo Favero | musicista (Italia)

"Può l'amicizia sincera e la stima reciproca di due talentuosi musicisti esprimersi nella loro musica? Sì, lo può, e questo disco ne è una testimonianza concreta. Basta ascoltare le Sonate di Leclair per comprendere il livello di assoluto affiatamento raggiunto da Kremena Nikolova e Anton Martynov, ma, ancor di più, è nella Suite Barocca composta dallo stesso Martynov che il duo raggiunge il proprio apice.Un disco assolutamente da gustare e da riscoprire a ogni ascolto.”
Massimo Lombardi | giornalista (Italia)

Anton Martynov

“Un musicista assoluto e completo: un superbo violinista, eccellente pianista, compositore e direttore d’orchestra – che cosa di più si può desiderare, tutto in una sola persona!”
Ivry Gitlis

Anton Martynov è nato a Mosca in una famiglia di fisici. Ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di tre anni e violino due anni dopo. Ha studiato presso la Scuola e l’Accademia Gnessin di Mosca con Elena Malkina, Irina Svetlova, Vladimir Spivakov e Valentin Berlinsky (Quartetto “Borodin”) e più tardi con Dora Schwarzberg a Brescia e Piero Farulli a Fiesole. A 16 anni, inizia la sua carriera da solista e l’anno successivo incide il Concerto op. 77 di Brahms, distribuito da “ARTE”. Vincitore del Concorso Internazionale di Stresa (1994), entra a far parte del Quartetto “Anton” e dell’Orchestra des Champs Eysées à Parigi, diventa spalla dell’Orchestra Sinfonica di Milano e più tardi dei “Musiciens du Louvre”, la formazione con la quale suona regolarmente da solista su invito di Marc Minkowski. La pratica dei vari strumenti oltre il violino (viola, pianoforte, clavicembalo, organo) e della composizione lo conduce alla direzione d’orchestra che studia con Alun Francis e George Victor Dumanescu.
Attualmente tra i suoi partner di musica da camera ci sono: Martha Argerich, Boris Berezovsky, Olli Mustonen, Håvard Gimse, Marie-Josephe Jude, Michel Béroff, Rustem Saitkoulov, Denis Kozhukhin, Frank Braley, Victor Asunción, Elena Rozanova, Filipe Pinto Ribeiro, Akane Sakai, Apostolos Palios, Natalia Morozova, Oleg Marchev, Denis Pascal, Pierre Réach, Alasdair Beatson, Ivry Gitlis (chi egli accompagna anche al pianoforte), Vadim Repin, Michael Guttman, Philippe Graffin, Jean-Marc Varjabedian, Tatiana Samuil, Gérard Caussé, Toby Hoffman, Jorge Bosso, Andreas Brantelid, Henry Demarquette, Xavier Phillips, Boris Andrianov, Vittorio Ceccanti, Leonardo Altino, Martti Rousi, Diana Ligeti, Tatiana Vassilieva, David Waterman, Enrico Fagone, Dionysis Grammenos, David Guerrier ed il Quartetto “Manfred”.
E’ stato ospite dei festival di: Pietrasanta, Cortona, Ravenna, Bologna, Aquila, Kuhmo, Lugano, Villars, Saint-Nazaire, Saint-Robert, Chirens, Recife, Lelystad, Calenzana, Atene, Bagnères de Bigorre, Novosibirsk e Bordeaux, ha suonato negli Auditori di Madrid e Vila-Seca (Spagna), al Teatro Donizetti di Bergamo, al Teatro Manzoni di Bologna, al Teatro del Ventesimo Secolo di Londra, appare come solista con l’Orchestra della Svizzera Italiana (Lugano), Ensemble “Apollo” (L’Aia), i Virtuosi di Recife, il “Maggio Musicale” e “Modo Antiquo” (Firenze), l’Orchestra da Camera di Novosibirsk, la Camerata di Parigi, l’Orchestra “Cantelli” di Milano, l’Orchestra Sinfonica di Istanbul, l’Orchestra Sinfonica e la Olten Filarmonica di Izmir e dirige alcune di queste formazioni con eccellente riscontro della stampa. La sua registrazione del Concerto per violino di Federico Maria Sardelli sotto la direzione dell’autore (Firenze, Brilliant Classics, 2014) ha ricevuto 5 stelle della rivista francese “Diapason”. Loro collaborazione continua con l’integrale dell’Opera 4 (“La Stravaganza”) di Vivaldi nel (Dynamic 2017). Nel 2016, delle sue registrazioni dal Festival di Lugano sono scelte dal Warner Music.
Musicista versatile, Anton Martynov affronta un vasto repertorio, singolare e personale, arricchendolo con le proprie composizioni, ch’egli comincia a incidere nel 2016 in duo con Kremena Nikolova (“Music for Two”, NovAntiqua Records). Il suo talento è elogiato dal violinista Ivry Gitlis, a cui Anton dedica nel 2012 la “Ouverture Biografica”, in occasione del suo 90° anniversario celebrato alla Sala Gaveau a Parigi e dalla pianista Martha Argerich, con chi egli apre il festival di Bologna del 2017.
Egli è stato direttore artistico della Stagione Concertistica “Rive Gauche Musique” a Parigi sin dalla sua fondazione nel 2009 ed è ora direttore artistico del festival “Le Printemps du violon” della stessa città.
Anton suona un bellissimo violino di Nicolò Gagliano del 1732.

anton-martynov.com

Kremena Nikolova

"...Lei è un’artista unica, la sua umiltà musicale è una risorsa incredibile per la sua performance in cui l’attenzione dell’ascoltatore viene rapita dalla meraviglia..."
Philippe Graffin

Nata in Bulgaria, Kremena Nikolova ha iniziato lo studio del violino all’età di sei anni. I suoi studi sono proseguiti presso la Scuola Nazionale Professionale di Arte e Musica “Prof. P. Vladigerov” di Burgas, e cinque anni dopo presso l’Accademia Nazionale di Musica “Pancho Vladigerov” di Sofia. A undici anni inizia la sua vita concertistica, ottenendo premi in vari concorsi per giovani violinisti. Ha eseguito numerosi concerti da solista in collaborazione con diverse orchestre sinfoniche nelle sale più importanti bulgare (Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Sofia, Società dell’Opera e Filarmonica di Burgas, Orchestra Sinfonica di Sliven, LM Colegium Musicum ecc.). Tre volte è stata premiata dal sindaco del Comune di Burgas (Bulgaria) come giovane talento straordinario per la sua attività concertistica (2001,2003,2005). Ha vinto la prestigiosa borsa di studio “Galleria dei Talenti Bulgari” del 2007/2008.
In seguito ha maturato le sue conoscenze musicali sotto la guida di artisti come Zakhar Bron, Michael Frischenschlager, Gerard Poulet, Pavel Vernikov, Enrico Onofri, Giorgio Fava e Anton Martynov, del quale attualmente è assistente nell’insegnamento. Kremena Nikolova ha una ampia esperienza come spalla di orchestre da camera e sinfoniche. Dal 2002 al 2006 come primo violino e violino solista del Bourgas Youth Philharmonic (con il direttore Levon Manukyan) ha ottenuto premi in vari concorsi nazionali e internazionali, ha inciso un CD con musica contemporanea con eccellente reazione della stampa, ha realizzato numerosi concerti in Bulgaria, Germania, Austria, Grecia.
Dopo aver completato il percorso di studi (Bachelor e Master con lode) all’Accademia Musicale Nazionale, si è stabilita in Italia nel 2012. Considerata dalla critica una giovane violinista estremamente espressiva, attualmente ha l’opportunità di tenere concerti in veste di solista e camerista in Italia, Bulgaria, Francia collaborando con musicisti di fama mondiale.
Attualmente tra i suoi partner di musica da camera sono: Anton Martynov, Riccardo Minasi, Ivry Gitlis, Giorgio Fava, Lyda-Chen Argerich, Walter Vestidello, Alberto Casadei, Mark Drobinsky, Dima Tzypkin, Andrei Malakhov, Chantal Stigliani ecc. Lei è ospite di festival e stagioni concertistiche come Rive Gauche Musique a Parigi, Prieuré de Chirens Festival, Pollença Festival a Mallorca, Novelle Philharmonie Parigi, Le Printemps Du Violon Parigi, Giovani in Musica Ravenna, Ljubljana Festival, come solista è invitata regolarmente nelle Stagioni Sinfoniche in Bulgaria. Suona da solista con diverse formazioni cameristiche come “Orchestra Antonio Vivaldi di Venezia”, “Sonatori de la Gioiosa Marca”, ”Ensemble Alraune”, “Contrarco Baroque Ensemble”, ”I Solisti della Menuhin Academy” “Camerata di Parigi” e altre. Kremena Nikolova è direttrice artistica del Festival Internazionale di Musica “San Martino a Natale” a Venezia sin dalla sua fondazione nel 2014. Il suo vasto repertorio spazia dalla musica antica eseguita con strumenti originali, alla musica classica, romantica e contemporanea.

kremena-nikolova.com

CD | Music for Two

NA15

Anton Martynov & Kremena Nikolova eseguono Leclair e Martynov.
Jean-Marie Leclair | Sonate per due violini op.3 n.4-6
Anton Martynov | Suite barocca (Prima registrazione assoluta)

Sample audio dell'Allegro Assai dalla Sonata di Lecrair op.3 n.4:


CD | Music for Two 2

NA23

Anton Martynov & Kremena Nikolova eseguono Leclair e Martynov.
Jean-Marie Leclair | Sonate per due violini op.3 n.1-3
Anton Martynov | Suite barocca n.2 (Prima registrazione assoluta)

Sample audio dell'Allegro dalla Sonata di Lecrair op.3 n.1: